Blog > Digital Marketing > Creare contenuti per i social: le Foto e i Video

Creare contenuti per i social: le Foto e i Video

6/11/2019, By Luca Categorie: Digital Marketing

Partiamo da un fatto: le foto e i video che pubblichi sui social li vedranno tutti (si spera!) quindi è nel tuo interesse che siano interessanti e di buona qualità.

Che siano stories di Instagram, post su Facebook, miniature thumbnail su Youtube o anche immagini che pubblichi su Linkedin come copertina per i tuoi articoli, le tue foto dovranno essere ben realizzate e di impatto. Dovranno creare engagement perché se hai un buon contenuto ma una foto che non attira alla fine rischi di “sprecare” quel contenuto

Nei social - come nella vita - le prime impressioni sono importanti. Perciò quando pubblichi delle foto o dei video, che tu sia un privato o un’azienda, devi ricordarti stai parlando di te e ti stai presentando al tuo pubblico.

Daresti mai un biglietto da visita spiegazzato, magari lavato in lavatrice assieme ai pantaloni? Non credo!

Per colpire il tuo interlocutore cercherai di impressionarlo col meglio di te. Sul web funziona allo stesso identico modo: devi sempre pensare che stai parlando con delle persone reali.

Prova ad immaginare di vedere il tuo contenuto foto/video con occhi esterni… se lo avesse pubblicato qualcun altro tu lo condivideresti? Cliccheresti sul cuoricino di Instagram? Daresti un pollice in alto su Facebook o Youtube? Entreresti nel post per scoprire di più o continueresti a scrollare?

Insomma, i contenuti visivi che pubblichi devono attirare l’attenzione di chi li guarda e suscitare emozioni.

Qui sotto abbiamo inserito una breve lista di cose da fare - e cose da evitare - quando crei immagini per i social.

 

Cura la composizione

Sembra scontato, ma non lo è! Un’immagine o un video che hanno delle inquadrature “sbagliate” non saranno accattivanti e verranno poco considerate dal tuo pubblico potenziale.

In questi ultimi anni la qualità media delle foto sul web è aumentata e tutti noi, come Content Creator ma anche come Pubblico, abbiamo adeguato i nostri gusti ed alzato l’asticella.

Non ci piace vedere un video traballante, una foto mossa, dei colori per nulla fedeli alla realtà - a meno che naturalmente non siano inseriti in un contesto che li prevede, ma qui parliamo di effetti artistici voluti.

Essere veri non significa per forza rappresentarsi in modo crudo e magari svalutante. Anche per usare un hashtag #NoFilter i tuoi contenuti visivi devono essere realizzati con attenzione alla qualità!

Anche perché reale non significa sempre bello e interessante... anche il filmino delle vacanze del tuo vicino è reale, ma probabilmente non lo vuoi prendere ad esempio!

 

Fa attenzione all’esposizione

Eh sì, sarebbe bello avere uno studio di Hollywood a disposizione ogni volta che scattiamo una foto o giriamo un video… ma non ti preoccupare! Anche se non ti puoi permettere un direttore della fotografia puoi comunque ottenere un risultato dignitoso prestando attenzione ad alcuni fattori determinanti:

  • Fai attenzione alle luci che hai a disposizione. La maggior parte delle volte puoi sfruttare la luce ambiente a tuo vantaggio.
  • Stai attento a non mettere il tuo soggetto controluce: se realizzi un video con lo smartphone in controluce quasi sicuramente avrai lo sfondo esposto correttamente ed il tuo soggetto troppo scuro ed in ombra.
  • Se scatti le tue foto con una macchina fotografica Reflex o Mirrorless, impostala in modaità manuale. In caso di controluce potrai scegliere tu se esporre correttamente lo sfondo o il soggetto e in tutte le altre occasioni avrai comunque il pieno controllo sul risultato finale.
  • Per iniziare, se le condizioni lo permettono, fai foto e video in situazioni di penombra. Avrai una luce uniforme e potrai concentrarti sul messaggio che vuoi esprimere e non solo sui dettagli tecnici!
  • Dove non basta la luce solare puoi aiutarti con dei faretti led. Non costano molto e ti permetteranno di avere immagini di maggiore qualità. Con dei pannelli economici non riuscirai ad illuminare un’intera scena ma ti aiuteranno a schiarire le ombre sul soggetto. Prova a dare un’occhiata su Amazon.
  • Anche un cavalletto o un monopiede ti possono aiutare nella composizione dell’immagine. Sono ottimi strumenti per avere riprese stabili senza tremolii ed immagini senza mosso.

 

Realizza diverse versioni delle tue foto e dei video

Ti stai impegnando, è vero, ma non sei un professionista!

Il nostro consiglio dunque è di scattare diverse immagini e di fare diversi video con delle variazioni.

Non puoi ottenere l’immagine perfetta al primo tentativo. E fidati, anche i professionisti scattano delle variazioni. È importante cambiare un po’ l’inquadratura e portarti così a casa risultati diversi.

A volte mentre realizzi i tuoi contenuti visivi per i social ci sono cose che non riesci a vedere, ma dopo, nel momento dell’editing, succede spesso di avere un’altra… prospettiva 🙈

 

Crea emozioni

Questa è la parte più difficile!

Le tue immagini e i tuoi video dovranno essere tecnicamente buoni,  ma anche comunicare delle emozioni a chi li vede.

Che ti rendano felice o malinconico, i contenuti visivi che incontri ogni giorno restano nella memoria solo quando riescono ad emozionarti e a stimolare sensazioni, facendo emergere un messaggio che li rende unici e li distingue dalla massa di stimoli dai quali siamo ogni giorno bombardati.

Il nostro suggerimento? Parla alle persone, immagina il tuo pubblico non solo come una massa di consumatori o professionisti, ma come un insieme di singoli, uomini e donne. Pensa come queste persone potrebbero reagire, cosa vorrebbero vedere e cosa li potrebbe attrarre visivamente.

 

Controlla le grafiche che applichi all’immagine

Questo è un capitolo un po’ più tecnico, che ti servirà al momento di sponsorizzare il tuo post su Facebook.

Il social network per eccellenza, infatti, controlla la quantità di testo che applichi alle immagini e ti penalizza se esageri, diminuendo la visibilità dei tuoi contenuti.

La buona notizia è che Facebook mette a disposizione uno strumento per controllare le tue immagini – lo trovi qui: https://www.facebook.com/ads/tools/text_overlay

 

Un ultimo consiglio che ti diamo: osserva cosa fanno i tuoi competitors.

Se sei un privato guarda foto e video che ti colpiscono di professionisti o bravi amatori. È importante allenare l’occhio a delle immagini di qualità. In questo modo ti sarà più facile valutare i tuoi risultati ed eventualmente cercare di migliorare.

Allo stesso modo se sei un’azienda studia cosa fanno i tuoi concorrenti diretti. È importante conoscere la concorrenza anche se non sempre puoi trarne spunti.

Lasciati anche ispirare dalle grandi aziende con reparti marketing molto strutturati, avere riferimenti di un certo livello ti permette di puntare in alto.

E visto che Social vuol dire anche tecnologia, scegli i software giusti che ti aiuteranno ad avanzare nel tuo percorso da Content Creator.

Per non sfinirti con una luuunga lista di app che non userai mai, ti consigliamo queste per cominciare:

  1. SnapSeed: app di fotoritocco sviluppata da Google (Android | Ios)
  2. Adobe Photoshop Express: per ritoccare foto, è una versione free di Photoshop in versione Mobile (Android | Ios)
  3. Canva: ti aiuta a creare grafiche senza essere... un grafico (Android | Ios)
  4. Adobe Spark: applicazione gratuita di Adobe per creare grafiche, alcune funzioni sono a pagamento (Android | Ios)
  5. Adobe Premiere Rush: per montare video, è una versione free di Premiere in versione Mobile (Android | Ios)
  6. Quik: l'app di GoPro per montare al volo i tuoi video e le tue slideshow (Android | Ios)

 

Se ti è piaciuto l'articolo puoi condividerlo con i social buttons qui sotto 😋

Luca

Written by Luca

Vuoi maggiori informazioni?

Compila il form e ti contatteremo quanto prima.